Lunedì 22 Aprile 2024

Croce Rossa Italiana
Comitato di Palmanova ODV

 

Logo35 1600pxDEF

Campo addestramento OpEm

CampoOpem 02Nel fine settimana del 4 e 5 febbraio, 24 operatori hanno concluso il corso OpEm esercitandosi nell’organizzazione di una colonna mobile una missione di soccorso nel Comune di Terzo di Aquileia.

Il corso OpEm è un corso di specializzazione volto a formare operatori CRI per la risposta ad emergenze e calamità. Questo percorso formativo è uniforme a livello nazionale in ambito CRI; prevede lezioni che spaziano dall'organizzazione del sistema di Protezione Civile all’organizzazione CRI per la risposta alle emergenze, dall’etica e aspetti psicologici dell'emergenza alle radiocomunicazioni, dalla logistica all’organizzazione di una missione di soccorso sia per quanto riguarda le attività sanitarie che quelle sociali. Un percorso che mira a integrare la preparazione specifica, già appresa per lo svolgimento delle attività quotidiane, con una preparazione di base a tutto tondo sugli scenari di maxi-emergenze.

A completare la formazione è prevista una sessione pratica e per l’edizione di quest’anno, la direzione del corso ha deciso di mettere alla prova i corsisti proponendo l’organizzazione di una missione di soccorso. Nell'ottica di migliorare la conoscenza del territorio su cui solitamente opera, si è voluto realizzare questa attività in uno dei Comuni del mandamento. Diverse sono le Amministrazione Comunali che si sono offerte di ospitare questo addestramento, e per l’edizione di quest’anno la scelta è ricaduta sul Comune di Terzo d’Aquileia.

Il tutto è iniziato con l’identificazione e la successiva preparazione dei mezzi e delle attrezzature necessarie all’allestimento di un campo di ammassamento soccorritori. Questa è un’area in cui i soccorritori impiegati nelle operazioni di soccorso, alloggiano durante il periodo di loro impiego in zona operazioni. In analogia a quanto avviene nella realtà, si è voluto realizzare un campo completamente autonomo e dotato di tutti i servizi necessari senza dover ricorrere a risorse locali: tenda alloggio, cucina, servizi igienici e docce con fornitura d’acqua tramite rimorchio botte e gruppo elettrogeno per la fornitura di energia elettrica a tutto il campo, tutte risorse in dotazione al Comitato, sono quindi state trasportate da una colonna composta da un autocarro, due ambulanze, un furgone, un pulmino e quattro rimorchi.

Nella stessa area è stato allestito un posto medico avanzato: questa è una struttura impiegata nelle maxi-emergenze e calamità, che viene installata in prossimità della località colpita allo scopo di fornire alle persone colpite le prime cure e procedere poi alla loro successiva evacuazione verso strutture sanitarie di riferimento o altre destinazioni protette.

Tutte le attività si sono svolte sotto la supervisione dei cinque Coordinatori di Attività in Emergenza in forza allo stesso Comitato e della Delegata regionale CRI dell’Area Operazioni, Emergenza e Soccorsi. Alla didattica del corso hanno inoltre contribuito istruttori volontari del Comitato CRI di Pordenone e il Delegato regionale CRI alle radiocomunicazioni e una psicologa, volontaria della CRI di Palmanova.

Un ringraziamento è rivolto al Comune di Terzo di Aquileia per la concessione dell’area, ma anche a tutte le altre Amministrazioni che hanno comunque dato la propria disponibilità, confermando il rapporto di proficua collaborazione che esiste tra il Comitato CRI di Palmanova e gli enti del territorio.


Associazioni Amiche

b colore

lascia_un_messaggio
 
donazioni
 
facebook comitato
 
sito web nazionale
 
ice

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo