Lunedì 18 Novembre 2019

Croce Rossa Italiana
Comitato di Palmanova Onlus

Posti Medici Avanzati

 

Il Posto Medico Avanzato (PMA)

In caso di maxi-emergenza sanitaria, il primo obiettivo è quello di portare sul posto dell’evento una equipe di personale sanitario preparato ed addestrato, supportato da un adeguato sistema logistico. Il loro scopo è di effettuare le prime manovre di stabilizzazione dei feriti, dividendoli e classificandoli per priorità di intervento ed evacuazione (detta procedura si chiama triage). Solo dopo tale classificazione e stabilizzazione si procede all'evacuazione dei feriti verso le strutture sanitarie più idonee.
Il luogo dove vengono svolte le operazioni di triage e stabilizzazione viene chiamato Posto Medico Avanzato (PMA). In funzione dei tempi di impiego e mobilitazione e delle capacità di trattamento i PMA vengono classificati in differenti livelli.

  • Posto Medico Avanzato di 1° Livello

Con il termine PMA di 1° livello viene indicata una struttura di rapidissimo impiego (max 1 ora) normalmente organizzata per trattare circa 10 feriti in codice di gravità giallo e rosso, e che viene generalmente allestita in caso di catastrofe ad effetto limitato. Tale scenario presuppone l’integrità delle strutture di soccorso esistenti nonché una limitata estensione, nel tempo, delle operazioni di soccorso (inferiori a 12 ore).
Esso può essere costituito da una vera e propria struttura (tende, containers), ma anche semplicemente da un’area funzionalmente deputata allo svolgimento delle operazioni di selezione e trattamento sanitario delle vittime.
Quantificando i requisiti funzionali, le caratteristiche del PMA di 1° livello possono essere così riassunte:
- tempi d'impiego dall'allarme: < 1 ora;
- capacità di trattamento limitata: 10 pazienti;
- autonomia operativa: 12 ore.

  • Posto Medico Avanzato di 2° Livello

Con il termine di PMA di 2° livello si identifica una struttura mobile da impiegarsi in emergenze, calamità naturali, catastrofi o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari. Rispetto al PMA di 1° livello deve quindi essere in grado di assicurare gli interventi salvavita ad un numero maggiore di vittime e per un maggior numero di giorni.
Gli effetti di una calamità naturale con un forte impatto sulla popolazione e sull’ambiente impongono la necessità di uso di strutture campali che, oltre alla rapidità di invio ed allestimento, assommino la capacità di “funzionare” in autonomia per 72 ore, in modo da coprire la fase critica che segue immediatamente l’evento disastroso, consentendo il recupero e il trattamento dei feriti.
Dopo le prime giornate, i soccorsi sanitari saranno nelle condizioni di allestire strutture sanitarie più complesse, quali gli ospedali da campo, e sarà possibile la ripresa almeno parziale della funzionalità delle strutture sanitarie del territorio circostante.
Un PMA di 2° livello dovrebbe essere in grado di iniziare la propria attività nel giro di 3 - 4 ore dall’allarme, ed operare in piena autonomia per 3 giorni,  trattando, nell’arco di una giornata, 50 feriti con codice di gravità rosso e giallo.
Quantificando i vari requisiti, le caratteristiche del PMA di 2° livello possono essere così riassunte:
- tempi d'impiego dall'allarme: 3-4ore;
- capacità di trattamento: 50 pazienti con codice di gravità rosso-giallo nell’arco di 24 ore;
- autonomia operativa: 72 ore.

 

PMA di primo livello in servizio

 PMA UD 12-05

Il Posto Medico Avanzato UD 12-05 consta di un rimorchio a doppio asse su cui è fissata una cellula coibentata suddivisa internamente in modo da dare luogo a tre vani: vano ambulatorio, vano servizi igenici e vano tecnico. Oltre a questi, sotto la scocca del veicolo sono presenti ulteriori vani di dimensioni molto più ridotte.

VANO AMBULATORIO
Il vano ambulatorio è dotato di un accesso posteriore con porta a doppio battente e rampa di accesso per barelle ed un accesso laterale con porta a battente unico e gradini a scomparsa a comando elettrico.
Due sono i posti barella previsti, uno principale da rianimazione ed uno ausiliario utilizzabile per le osservazioni o in caso di necessità come secondo posto rianimazione. Entrambi i posti barella sono dotati di prese dedicate per gas medicali (ossigeno, aria e vuoto), monitor multiparametrico, defibrillatore, ventilatore polmonare e carrello con presidi e farmaci per la rianimazione.
L'illuminazione è garantita con diffusori di luce a LED e due faretti orientabili.
Un impianto di climatizzazione a controllo elettronico garantisce il raffreddamento / riscaldamento della cellula.
Nel vano ambulatorio oltre ai due carrelli da rianimazione trova alloggiamento un terzo carrello attrezzato per le osservazioni, barelle spinali, barelle a cucchiaio, altri presidi per immobilizzazione.

VANO TECNICO
Nel vano tecnico trovano alloggiamento gran parte dei componenti degli impianti elettrico, idraulico e di distribuzione dei gas medicali.

VANO SERVIZI IGENICI
Nel vano servizi igenici sono installati un WC chimico ed un lavabo con doccia.

VANI SOTTOSCOCCA
In gavoni esterni fissati sottoscocca alla cella coibentata trovano alloggiamento:
- un gruppo elettrogeno da 3,8 KVA;
- due serbatoi di carburante per il gruppo elettrogeno aventi capacità complessiva di 30 l;
- due batterie 12vV aventi capacità (C20) complessiva da 240 Ah.

 CARATTERISTICHE TECNICHE  
targa: X098A
codice radio
: 331205
in dotazione a
: Com. Loc. Palmanova
immatricolazione
:
allestitore
: Macorattiplast - S. Maria la Longa (UD) e Officina interna C.R.I.
Dimensioni

lunghezza veicolo: 830 cm
larghezza veicolo: 250 cm
altezza veicolo: 278 cm
assi: 2
distanza interassi: 70 cm
lunghezza interna vano ambulatorio: 458 cm
larghezza interna vano ambulatorio: 240 cm
dati ausiliari:
Peso complessivo : 19.95 q
Patente CRI richiesta: tipo 4
impianto elettrico:
- 2 batterie AGM da 12 V
  capacita' complessiva (C20) da 240 Ah
- Gruppo elettrogeno TelAir4000B
  potenza massima 3,8 KVA - 230 V
  alimentazione a benzina verde
  accensione: elettrica/manuale
  consumo massimo carburante: 2,0 l/h
  capacita' serbatoio: 30 l
  autonomia minima: 15 h
- presa per allacciamento a rete elettrica esterna
impianto di illuminazione
- vano sanitario: 6 plafoniere a led fisse + 2 lampade orientabili
- esterno: 6 plafoniere a led
- luci di ingombro
- luci lampeggianti blu azionabili anche dal veicolo trainante
impianto idraulico e servizi igenici
- serbatoio acque bianche
- serbatoio acque grigie
- serbatoio acque nere di scorta
- pompa idraulica autoaddescante
- presa per allacciamento a rete idrica esterna
- boiler scalda acqua
- lavabo e doccia
- WC chimico con serbatoio acque nere asportabile
- doccia esterna
impianto di climatizzazione
- sistema pompa di calore Waeco HB2500
   capacità di raffreddamento: 2.5 KW / 8500 Btu/h
   capacità di riscaldamento: 3 KW
- distribuzione dell'aria diffusa
impianto di distribuzione gas medicali
- 4 bombole di ossigeno medicale
- aspiratore per vuoto
- pompa aria ambiente
- nel vano sanitario, 2 derivazioni a parete + 2 derivazioni a soffitto di ossigeno medicale, aria ambiente, presa per vuoto
impianto di radiotrasmissione
- radioricevitore C.R.I.
- impianto amplificazione esterna
- predisposizione per apparato radio supplementare (es. radio 118)
veranda chiusa (espansione)
- capacità 3 barelle da osservazione
- derivazioni per gas medicali
- prese elettriche
note: mezzo donato dalla fam. Tibalt in memoria di Alessandro.
Altre foto
 phoca thumb m ud1205 2011 01  phoca thumb m ud1205 2011 06  phoca thumb m ud1205 2011 12
 phoca thumb m ud1205 2011 15  phoca thumb m ud1205 2011 17  phoca thumb m inaugurazione ud1205 111205 12

 ___________________________________________________________________________________________

 

 

 

PMA di primo livello dismessi

PMA UD 12-05 TABBERT
targa: CRI 722
ex codice radio: 331205
in dotazione a: ex Gruppo VdS Palmanova
immatricolazione:
- 1^ immatricolazione civile 1980
- 2^ immatricolazione C.R.I. 1996
allestitore : officina interna CRI
mezzo base
: Tabbert roulotte
ingombro (l x p)
: 6,17 m (7,87 con timone) x 2,30 m;
note: è stato dismesso nel 2011 con l'entrata in servizio dell'attuale PMA UD 12-05.
 phoca thumb m ud1205 tabbert 10  phoca thumb m ud1205 tabbert 05  phoca thumb m ud1205 tabbert 01
 phoca thumb m ud1205 tabbert 08  phoca thumb m ud1205 tabbert 09  phoca thumb m ud1205 tabbert 07

___________________________________________________________________________________________

 

 


lascia_un_messaggio
 
donazioni
 
facebook comitato
 
sito web nazionale
 
ice

Login

Inserire Nome Utente e Password per autentificarsi.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo