Domenica 27 Novembre 2022

Donazioni Emergenza Ucraina

Emergenza Ucraina

Croce Rossa Italiana
Comitato di Palmanova ODV

 

A Palmanova altre famiglie provate dalla guerra

Fuggono dalla guerra. Sono sette nuclei familiari siriani quelli giunti nella notte tra venerdì e ieri a Palmanova al punto di prima accoglienza per richiedenti asilo, allestito dalla Croce Rossa

Fuggono dalla guerra. Sono sette nuclei familiari siriani quelli giunti nella notte tra venerdì e ieri a Palmanova al punto di prima accoglienza per richiedenti asilo, allestito dalla Croce Rossa nei pressi dell’ospedale civile della città stellata. Sono in trentuno, di cui dieci bambini, in età da scuola dell’infanzia o primaria. Soltanto un paio i più grandicelli e una persona di mezza età, gli altri sono giovani genitori. Sono stati sei giorni in mare, prima di approdare sulle coste siciliane. Tra i profughi anche una donna in gravidanza, al quarto-quinto mese. In Sicilia si sono fermati uno o due giorni.

Neppure loro lo sanno raccontare con precisione, perché, provati dall’esperienza del viaggio, hanno perso un po’ le coordinate temporali delle ultime ore. Poi un aereo li ha portati a Ronchi dei Legionari e infine a Palmanova dove si fermeranno un paio di giorni. «Nel pomeriggio di lunedì – ha raccontato ieri il delegato di Area 1 (quella che si occupa degli aspetti sanitari) del Comitato Cri di Palmanova, Denis Raimondi - partiranno verso le loro temporanee destinazioni: sette saranno accolti a San Vito al Torre e gli altri partiranno alla volta di Nimis».

Il campo allestito a Palmanova ha provocato inevitabili polemiche. A prendere posizione, ieri, è stata la Lega Nord, che ha stigmatizzato la decisione di accogliere i migranti nella città stellata. Il prefetto di Udine, Provvidenza Delfino Raimondo, che ieri ha visitato il campo, ha invece espresso la sua soddisfazione per le modalità di gestione della stessa struttura. Rispetto al futuro a breve termine, il rappresentante territoriale del governo ha evidenziato come sia molto difficile fare previsioni, in considerazione dell’instabilità geopolitica che caratterizza non solo la Siria, ma anche altri Paesi dell’area.

Fonte: messaggeroveneto.it


lascia_un_messaggio
 
donazioni
 
facebook comitato
 
sito web nazionale
 
ice

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo