Giovedì 20 Febbraio 2020

Croce Rossa Italiana
Comitato di Palmanova ODV

 

La Nostra Storia

icons8 activity history 100

LA NOSTRA STORIA

IN PRINCIPIO…:

Il primo luglio 1989 c’è movimento nelle aule della scuola elementare di Palmanova! L’anno scolastico è terminato da quasi un mese, ma alunni “speciali” occupano le aule. Sono emozionati, hanno superato l’esame e stanno per essere “diplomati” Volontari del Soccorso della Croce Rossa Italiana.
Il cammino per arrivare a questo giorno è iniziato il 2 aprile: due mesi e mezzo di “Corso di Reclutamento e Primo Soccorso”. Giovedì sera istruzioni teoriche e pratiche e domenica mattina lezioni di anatomia e fisiologia dei vari apparati e sistemi: docenti il medico Roberto PERESSUTTI, Delegato Tecnico Nazionale per attività di Pronto Soccorso e Trasporto Infermi della Croce Rossa Italiana, i medici dell’Ospedale Civile di Palmanova, Cecilia NASSIMBENI, Mario MASCHIO, Luciano STRIZZOLO e i monitori della Croce Rossa di Udine Maurizio PITTIONI, Flavia COLONNELLO e Massimo TESSITORI.

PROLOGO:

Il Generale Lorenzo VALDITARA, Presidente del Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana di Udine, conosce da tempo il Generale Vincenzo SGRO, che risiede a Palmanova. Sa che è la persona giusta alla quale affidare un importante incarico: fondare, nella città stellata, una Delegazione della Croce Rossa Italiana.
Il Generale SGRO accetta ben volentieri la sfida. Già da tempo, del resto, è impegnato nel volontariato: ha. Infatti, fondato il Comitato di Assistenza Disabili, che opera seguendo terapie innovative e utilizzando il cavallo per migliorare lo stato di salute dei disabili, principalmente, ma non solo, bambini provenienti da tutta la Regione. Ed è proprio nei locali dell’“Ippoterapia”, in Contrada Savorgnan a Palmanova, che hanno luogo le prime riunioni del neonato Gruppo di Volontari del Soccorso della Croce Rossa di Palmanova.

DIRIGENZA E PRIME COMPETENZE:

In tanti hanno partecipato al corso e superato l’esame, ma il primo nucleo di Volontari del Soccorso è composto da una quindicina di persone, delle quali gran parte donne. E donna è il primo Ispettore del neonato Gruppo Volontari del Soccorso: Linda NAPOLITANO.
Copriranno poi questo incarico Vincenzo DI MAGGIO, Giorgio LAUS e Denis RAIMONDI.
Primo Delegato Comunale per nomina del Prefetto di Udine è il Gen. Vincenzo SGRO.
Nel tempo alcuni volontari si specializzano nei ruoli di monitori, truccatori, autisti di ambulanza, esperti di segreteria e di protezione civile.

SEDI:

Non è facile per le pur entusiaste neo-volontarie trovar ‘casa’. La sede della Delegazione, dopo una breve permanenza in Borgo Udine, presso il Civico Museo, si trasferisce nei locali sopra gli uffici delle Poste Italiane, in Borgo Cividale. In quelle due stanze si svolge l’attività del gruppo fino al 1998, anno in cui l’Amministrazione Comunale di Palmanova offre in comodato gratuito l’ex latteria turnaria di Ialmicco.
I locali sono ampi rispetto alla sede di Borgo Cividale e sono dotati di un cortile interno, aspetto molto importante, perché offre la possibilità di ricoverare all'interno della sede i mezzi di soccorso che, finora, avevano trovato riparo in località San Marco, negli spazi messi generosamente a disposizione dalla famiglia OSSO.
L'attività ferve, il Comitato cresce: si aggiungono i gruppi di Cervignano del Friuli e Torviscosa. La sede di Ialmicco è diventata piccola.
Parte una nuova grande sfida: i volontari, aiutati da familiari ed amici, con sacrificio ed impegno, senza tralasciare le quotidiane attività istituzionali, demoliscono, puliscono, riadattano. Il risultato è la nuova sede di Viale Taglio 6 a Palmanova.

NASCITA DELLA DELEGAZIONE CRI DI CERVIGNANO DEL FRIULI:

E’ il 1993, nella ex caserma Monte Pasubio di Cervignano sono ospitati centinaia di profughi in fuga dalle loro città bombardate nella ex Jugoslavia, La Prefettura udinese affida la gestione del campo alla Croce Rossa Italiana, nella persona del gen. SGRO, che, per l’egregio lavoro svolto, sarà nominato COMMENDATORE D’ITALIA. Da questa esperienza nasce la decisione di creare una delegazione di Croce Rossa anche a Cervignano del Friuli.
Il primo Delegato Comunale di Cervignano a cui viene affidato il Gruppo Volontari del Soccorso, costituitosi dopo il “Corso di Reclutamento e Primo Soccorso” tenuto dai monitori palmarini, è il Sig. Natale MASTROTOTARO e l’Ispettore Volontari del Soccorso Angelo PROTA.

NASCITA DELLA SEDE CRI DI SAN GIOVANNI AL NATISONE:

Nel 1999 nasce la Delegazione CRI di San Giovanni al Natisone. Denis RAIMONDI, che ha organizzato il corso di reclutamento, consegna il neocostituito Gruppo Volontari del Soccorso nelle preziose mani del Commissario Amorino COZZI che cederà il posto all'Ispettore Mauro BUIATTI.

NASCITA DELLA SEDE CRI DI TORVISCOSA:

Nel 2001, a seguito di specifica richiesta del sindaco di Torviscosa, è sempre l’Ispettore del Gruppo Volontari del Soccorso di Palmanova Denis RAIMONDI ad organizzare il corso di reclutamento. Nascono così due componenti Volontaristiche: i Volontari del Soccorso, sotto la guida dell’Ispettore Claudio VIRGINIO ed i Pionieri, sotto la guida dell’Ispettore Emanuele CAISSUTTI.

NASCITA DEL COMITATO LOCALE:

Quando, nel 2005, il gruppo decide di fare il grande “salto" e diventare Comitato Locale, c'è bisogno di un'altra componente volontaristica. Denis RAIMONDI, attivo promotore dell’autonomia, contatta la signora Rossana HIANESE, persona molto talentuosa, che organizza il gruppo. Purtroppo motivi familiari non le consentono di accettare il ruolo di Ispettrice per il quale suggerisce il nome della signora Paola GIULIONI: una fortuna! La signora GIULIONI, con sorriso splendido ed eleganza, che nascondono decisione e risolutezza, guiderà il Comitato Femminile di Palmanova fino al suo accorpamento alla componente Volontaristica Unica. Con tre componenti (Volontari del Soccorso di Palmanova, Cervignano del Friuli e Torviscosa – Comitato Nazionale Femminile di Palmanova – Pionieri di Torviscosa), può nascere il Comitato Locale CRI di Palmanova.
La figura del Delegato viene sostituita dal Commissario. Primo a ricoprire questa carica è il professore Luciano ANDRIAN. Lo stimatissimo gen. Vincenzo SGRO, già nel 1998, ha deciso di rimanere socio sostenitore e lasciare spazio ad altri. L'altrettanto stimato professor Luciano ANDRIAN, già Delegato Comunale dopo il gen. Vincenzo SGRO, ricoprirà la carica di Commissario, nel periodo di commissariamento dell'ente e Presidente eletto durante l’ordinaria amministrazione, per diversi mandati. Lo sostituirà il preparato e competente dottor Maurizio BLASI, cui seguirà l’attuale apprezzatissimo Presidente Denis RAIMONDI.

CONFIGURAZIONE:

Il Neocostituito Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Palmanova assume la seguente configurazione:
• Comitato Locale con alla Presidenza il prof. Luciano ANDRIAN
• Gruppo Volontari del Soccorso di Palmanova: Ispettore Denis RAIMONDI
• Gruppo della sezione Femminile di Palmanova: Ispettrice Paola GIULIONI
• Gruppo Volontari del Soccorso di Torviscosa: Ispettore Alberto TRAVERSO
• Gruppo Pionieri di Torviscosa: Ispettore Emanuele CAISSUTTI
• Gruppo Volontari del Soccorso di Cervignano del Friuli: Ispettrice Laura COLOSIMO.
Il Gruppo Volontari del Soccorso di San Giovanni al Natisone rimane in carica al Comitato della Croce Rossa Italiana di Udine.

MEZZI:

Le prime ambulanze vengono concesse in uso dal Comitato Regionale di Trieste e dal Comitato Provinciale di Udine. Successivamente i mezzi verranno acquistati con il fondamentale contributo della Fondazione Friuli, già Fondazione Cassa di Risparmio. Importante è ricordare la generosa donazione dell'automedica e del Posto Medico Avanzato da parte della famiglia TIBALT di Trivignano Udinese, donazione fatta in ricordo dell'amatissimo, giovane figlio Alessandro, mancato dopo lunga e dolorosa malattia. L'attuale parco mezzi comprende:
N. 6 ambulanze di tipo A
N. 2 ambulanze di tipo B
N. 1 automedica
N. 1 Posto Medico Avanzato
N. 4 Pulmini trasporto persone (anche con disabilità)
N. 1 Rimorchio botte
N. 1 Bagni
N. 1 Autocarro
N. 1 Furgone
N. 3 Autovetture
N 2 Cicloambulanze.

ATTIVITA’:

Parte in sordina, il Comitato di Palmanova. Ha pochi mezzi a disposizione, ma tanta determinazione! Grazie alla serietà, alla professionalità, alla generosità, all'umanità di tanti volontari che si succedono nei servizi e negli anni raggiunge le dimensioni di una piccola azienda.
Il suo organico è oggi composto da 199 volontari e 28 dipendenti. Numerose sono le convenzioni al suo attivo, indispensabili al suo sostentamento, ma soprattutto tali da creare posti di lavoro, così necessari in questi tempi.
Altrettanto numerose sono le attività istituzionali:
• Assistenza sanitaria e Trasporto infermi
• Sportello sociale
• Educazione sanitaria alla popolazione, primo soccorso, utilizzo dei defibrillatori, addestramento del proprio personale.
• Animazione in casa di riposo
• Campo scuola
• Educazione nelle scuole (prevenzione dipendenze, malattie sessualmente trasmissibili e bullismo, corretta igiene ed alimentazione)
• Soccorso e logistica in situazioni di emergenza
• Diffusione e promozione della Croce Rossa, raccolta fondi.

Importante ricordare le MISSIONI SVOLTE:

IN EMERGENZA
• 1994 Supporto sanitario alla colonna mobile Protezione Civile FVG, Diano d'Alba, alluvione in Piemonte
• 1997 Campo accoglienza sfollati, terremoto Marche
• 1998 PMA e tendopoli per centro di accoglienza temporanea di circa 60 clandestini a Palmanova
• 1999 Campo accoglienza profughi, Kukes (Albania)
• 1999 Campo accoglienza profughi, Borgo Mezzanone (Puglia)
• 2002 Campo accoglienza sfollati, terremoto Molise
• 2003 Campo accoglienza sfollati, alluvione Valcanale e Canal del Ferro, Pontebba (UD)
• 2003 Ospedale CRI, Bagdad (Iraq)
• 2005 Ospedale da campo CRI, Vakarai (Sri Lanka) tsunami nell'Oceano Indiano
• 2008 Campo accoglienza sfollati a Gori, conflitto armato in Georgia
• 2009 PMA presso il COM 5 di Paganica (L'Aquila), terremoto Abruzzo.

ACCOGLIENZA
• Centro di accoglienza nella ex Caserma Monte Pasubio di Cervignano del Friuli (1991-1993) per i profughi della ex Jugosvlavia;
• Partecipazione all'operazione “Mare nostrum"; campo allestito nei pressi dell'Ospedale Civile di Palmanova, garantendo con i Volontari assistenza H24 (24 ore)
• C.A.R.A. (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) di Palmanova, hotel Commercio, da 47 posti per uomini e ragazzi;
• Temporanea accoglienza di minori non accompagnati presso la sede CRI di Ialmicco di Palmanova, 6 ragazzini, con assistenza H24, per 7 mesi;
• C.A.R.A. (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) di Felettis di Bicinicco, da 14 posti per ragazzi, assistenza H24.

FORMAZIONE:

Preparazione, competenza, rispetto dei protocolli sanitari e delle normative fiscali, di sicurezza e delle disposizioni interne sono, da sempre, un dogma per la dirigenza del Comitato, che esorta continuamente volontari e dipendenti ad un costante aggiornamento tramite la frequentazione di corsi interni ed esterni.

DA PUBBLICO A PRIVATO:

Un'importantissima fase è la trasformazione da Ente di Diritto Pubblico ad Ente di Diritto Privato. Nel 2014, appena due anni dopo la grande riorganizzazione interna che vede l’UNIFICAZIONE DELLE COMPONENTI VOLONTARISTICHE (Volontari del Soccorso, Pionieri, Comitato Femminile e Donatori di sangue diventano un’unica componente) e la NASCITA DELLE 6 AREE DI ATTIVITÀ (Salute – Sociale -Protezione Civile - Diritto Internazionale Umanitario – Giovani -Sviluppo), la Croce Rossa Italiana compie un passo epocale. Tutti i Comitati Provinciali e Locali assumono la natura giuridica di Associazione di Promozione Sociale, O.n.l.u.s. Difficile il periodo di transizione, ma, superatolo, con tenacia e grosso impegno, la Croce Rossa Italiana Comitato di Palmanova a.p.s., o.n.l.u.s. ha, ora, una struttura più agile ed autonoma, proiettata verso il futuro e pronta per altre sfide!

ACCORPAMENTO DELLA SEDE PERIFERICA DI GRADO:

Nel luglio 2016 il Gruppo Volontari C.R.I. della sede periferica di Grado, dipendente dal Comitato C.R.I. di Monfalcone, chiede ed ottiene l’accorpamento al Comitato CRI di Palmanova.

ASSETTO ATTUALE (2019):

Dopo la riforma e l’annessione della sede staccata di Grado, l’organigramma della Croce Rossa Italiana Comitato di Palmanova è il seguente:

AMMINISTRATORI E RESPONSABILI
• Presidente Denis RAIMONDI
• Consiglieri di Comitato Marco RODARO (Vicepresidente), Luca ZUPPEL, Michela DI FALCO, Federico MARGIO (consigliere eletto dai giovani).
• Sede periferica di Cervignano del Friuli - Resp. il presidente Denis RAIMONDI
• Sede periferica di Torviscosa - Resp. il presidente Denis RAIMONDI
• Sede periferica di Grado - Resp. Lucia MAROCCO

DELEGATI D’AREA
• Area Salute Delegato Luca ZUPPEL
• Area Sociale Delegato Michela GABAS
• Area Emergenza Delegata Marco RODARO
• Area DIU (Diritto Internazionale Umanitario)
• Area Giovani Delegata Chiara BRAGAGNINI
• Area Sviluppo Delegata Roberta PESTRIN

COMUNI DI COMPETENZA :

Il territorio del mandamento di competenza del Comitato CRI di Palmanova, comprende i seguenti comuni:

• Aiello del Friuli
• Aquileia
• Bagnaria Arsa
• Bicinicco
• Campolongo Tapogliano
• Carlino
• Cervignano del Friuli
• Chiopris Viscone
• Fiumicello Villa Vicentina
• Gonars
• Grado
• Marano Lagunare
• Muzzana del Turgnano
• Palmanova
• Porpetto
• Ruda
• San Giorgio di Nogaro
• San Vito al Torre
• Santa Maria la Longa
• Terzo d’Aquileia
• Torviscosa
• Trivignano Udinese
• Visco


Associazioni Amiche

b colore

lascia_un_messaggio
 
donazioni
 
facebook comitato
 
sito web nazionale
 
ice

NewsLetter

Inserisca la sua email per Iscriversi alla nostra Newsletter.

Login

Inserire Nome Utente e Password per autentificarsi.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo