Mercoledì 20 Novembre 2019

Croce Rossa Italiana
Comitato di Palmanova Onlus

Organigramma

 

ORGANIGRAMMA

 

RESPONSANBILITÀ DI COORDINAMENTO E CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ

ORGANO DIRETTIVO

1. Il Consiglio direttivo è l’organo direttivo, con poteri di organizzazione e gestione delle risorse umane, materiali e finanziarie del Comitato. È composto dal Presidente, dal Vice Presidente e da 3 Consiglieri eletti. Viene eletto dai Soci ogni 4 anni; l’attuale Consiglio è stato insediato, previo esperimento del procedimento elettorale, con provvedimento del Presidente Nazionale CRI n. 44 del 17 marzo 2016. Ai sensi dell’art. 25 dello Statuto:
• delibera in merito ai programmi ed ai piani di attività e indica le priorità e gli obiettivi strategici del Comitato, in coerenza con quanto disposto dall’Assemblea dei Soci;
• predispone la carta dei servizi, il piano delle attività e delle conseguenti iniziative formative, il bilancio di previsione redatto per il raggiungimento di tali obiettivi, nonché la relazione annuale delle attività ed il bilancio annuale;
• può nominare un Direttore del Comitato su proposta e indicazione del Presidente;
• predispone e approva il budget, il bilancio di previsione annuale con la relativa programmazione per l’anno successivo e il bilancio di esercizio e lo invia, previa approvazione dell’Assemblea dei Soci, al Comitato Nazionale attraverso il Comitato Regionale;
• approva le variazioni di bilancio apportate per raggiungere gli obiettivi approvati dall’Assemblea dei Soci;
• coordina, anche per il tramite di delegati e referenti di progetto, le attività del Comitato e ne verifica la rispondenza alle esigenze locali ed alla programmazione nazionale e regionale.

2. Il Presidente del Consiglio direttivo, inoltre, ai sensi dell’art. 26 dello Statuto:
• rappresenta la Croce Rossa Italiana nell’ambito territoriale del Comitato;
• rappresenta tutti i Soci del Comitato;
• cura in via esclusiva, salvo delega, i rapporti con le autorità locali e con gli altri enti ed associazioni esterni;
• esercita funzioni di rappresentanza legale e sottoscrive gli atti fondamentali e di spesa del Comitato, salvo che non sia stato nominato un Direttore del Comitato, al quale può essere attribuito il potere di spesa;
• partecipa e rappresenta il Comitato alle Assemblee Regionali e Nazionali dell’Associazione della Croce Rossa Italiana. Può all’uopo delegare un membro del Consiglio Direttivo.
• può, in caso di necessità ed urgenza, adottare atti di competenza del Consiglio Direttivo, previa ratifica degli stessi nella prima seduta successiva.

INCARICATI DELL’ORGANO DIRETTIVO:

1. Il Direttore Sanitario, nominato dall’organo direttivo, esercita le funzioni previste dal DPReg 019/2017;
2. Il Medico Competente nominato dal Presidente in quanto Datore di lavoro, in ottemperanza della normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro;
3. L’RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione), nominato dal Presidente in quanto Datore di lavoro, in ottemperanza della normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro;
4. L’ RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) eletto dal personale Dipendente in ottemperanza della normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro;
5. Il Referente dell’Unità territoriale distaccata di Grado si occupa del coordinamento delle attività e del personale afferente al gruppo di Grado.

DELEGATI DELL’ORGANO DIRETTIVO:

1. Il Delegato Area I servizi sanitari, nominato dall’organo direttivo, ai sensi dell’art. 2 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• la promozione della donazione volontaria del sangue, degli organi e dei tessuti;
• la diffusione del Primo Soccorso;
• l’educazione alla salute e la promozione di stili di vita sani;
• il servizio ambulanza ed i servizi assimilabili;
• i servizi in ausilio al Servizio Sanitario delle Forze Armate, come previsti dalle Convenzioni di Ginevra e della legislazione vigente;
• la diffusione della conoscenza delle manovre di rianimazione cardiopolmonare di base nell’adulto e nel bambino anche mediante l’utilizzo del defibrillatore;
• le manovre salvavita pediatriche;
• la formazione sanitaria in tema di sicurezza sul lavoro;
• il trucco e la simulazione.

2. Il Delegato Area II servizi socio-sanitari, nominato dall’organo direttivo, ai sensi dell’art. 3 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• le attività rivolte alle persone senza dimora;
• le attività rivolte alle persone diversamente abili, ivi compresa la pet-therapy;
• le attività rivolte alle persone con dipendenza;
• le attività rivolte alle persone migranti, ivi compreso il servizio di ricongiungimenti familiari;
• le attività volte a favorire l’inclusione sociale di persone marginalizzate;
• le attività psico-sociali, ivi compresa la clownerie, rivolte a persone ospedalizzate, ospiti di case di riposo, ecc.;
• le attività volte a favorire un invecchiamento attivo della popolazione.

3. Il Delegato Area III emergenze, nominato dall’organo direttivo, ai sensi dell’art. 4 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• le attività di prevenzione e preparazione delle comunità ai disastri;
• le attività di risposta alle emergenze nazionali;
• la risposta ai disastri internazionali;
• le attività psico-sociali in emergenza;
• il recupero a seguito di disastri e crisi;
• l’assistenza sanitaria in occasione di grandi eventi;
• i soccorsi speciali (soccorsi con mezzi e tecniche speciali, operatori polivalenti di salvataggio in acqua, unità cinofile, soccorsi su piste da sci);
• il settore NBCR (nucleare - biologico - chimico - radiologico);
• le attività di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici

4. Il Delegato Area IV diritto umanitario, nominato dall’organo direttivo, ai sensi dell’art. 5 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• diffusione del Diritto Internazionale Umanitario;
• diffusione dei Principi Fondamentali e dei Valori Umanitari del Movimento Internazionale;
• i progetti di cooperazione (bilaterali e/o multilaterali) con le altre Società Nazionale sia a livello nazionale che decentrato;
• le attività volte alla promozione della tutela dell’emblema;
• l’IDRL (International Disaster Response Laws, Rules and Principles, promosso dalla Federazione Internazionale).

5. Il Delegato Area V Giovani, eletto dai Soci di età inferiore a 32 anni e componente dell’organo direttivo ai sensi dell’art. 21 comma 2 lettera c dello Statuto, ai sensi dell’art. 5 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• l’educazione alla salute e la promozione di stili di vita sani;
• la promozione della donazione volontaria del sangue, degli organi e dei tessuti;
• la prevenzione delle patologie non trasmissibili;
• l’educazione alla sessualità e la prevenzione delle patologie a trasmissione sessuale;
• l’educazione alla sicurezza stradale;
• la prevenzione, mitigazione e recupero della devianza giovanile;
• gli interventi contro la disoccupazione giovanile;
• la promozione dei Principi Fondamentali e di una cultura della non-violenza e della pace;
• le attività educative rivolte a bambini ed adolescenti. Rimangono ferme le disposizioni di cui all’Ordinanza Commissariale 28 marzo 2012, n. 146/12 in cui, tuttavia, la parola di “Socio” si intende sostituita da “sostenitore, iscritto all’apposito Albo istituito presso un Comitato C.R.I.”;
• le attività di prevenzione al fenomeno dei cambiamenti climatici;
• le attività di cooperazione e gli scambi internazionali giovanili.

6. Il Delegato Area VI sviluppo organizzativo, nominato dall’organo direttivo, ai sensi dell’art. 7 comma 3 del Regolamento nazionale adottato con DCDN 34/2016, si occupa di:
• lo sviluppo organizzativo e della partecipazione;
• la comunicazione (esterna, interna, documentazione, advocacy);
• la promozione e le politiche del volontariato;
• la promozione-reclutamento-fidelizzazione dei soci attivi e dei sostenitori;
• l’attenzione al volontario ed il supporto psicosociale;
• lo sviluppo dei partenariati strategici ed il fundraising;
• la pianificazione e la progettazione dei servizi;
• la trasparenza;
• il monitoraggio delle attività e dei progetti in corso di implementazione, nonché la valutazione del loro impatto.

COLLABORATORI DEI DELEGATI – referenti di progetto

1. Collaboratori del Delegato area I:
a. Assistenze sanitarie: si occupa dei rapporti con l’utenza richiedente assistenze sanitarie;
b. Segreteria formazione sanitaria: si occupa delle pratiche relative ai corsi di formazione rivolti sia al personale CRI che ad utenti esterni;
c. Centrale Operativa: si occupa dell’eventuale attivazione della Centrale Operativa Locale in situazione di emergenza;
d. Parco veicolare: è incaricato di vigilare sulla manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi e sulle regolarità della relativa documentazione amministrativa;
e. Pratiche patenti: si occupa della formazione pratica degli autisti e della gestione amministrativa relativa alle patenti CRI in termini di: iscrizioni ai corsi patenti di categoria =>5, conversioni, rinnovi periodici, restituzioni patenti in caso di cessata attività CRI;
f. Corsi FULL-D: si occupa dell’addestramento e della formazione Full-D (BLS-D+PBLS-D+manovre salvavita pediatriche) sia del personale CRI che degli utenti esterni (la CRI Palmanova è accreditata dalla Regione FVG come Centro Formativo BLS-D);
g. Corsi pediatrici: si occupa della promozione ed organizzazione di corsi di manovre disostruzione vie aeree pediatrica, di corsi manovre salvavita pediatriche (entrambi con rilascio dell’attestato), di serate divulgative con lezioni interattive destinate alla popolazione/enti richiedenti;
h. Corsi aziendali DM81: si occupa della promozione ed organizzazione dei corsi “Primo soccorso per aziende”, con relativa certificazione finale;
i. Delegato Tecnico Simulazione e Trucco: coordina l’accesso ai corsi di formazione ed aggiornamento dei Simulatori e Truccatori CRI, e la loro attività in supporto delle lezioni pratiche di tipo sanitario con simulazione ad alta fedeltà; si occupa inoltre dell’accesso ai corsi di formazione/aggiornamento e delle attività degli operatori Face Painting;
j. Progetto Screening: si occupa del calendario screening metabolico alla popolazione e dei rapporti con gli enti richiedenti tale servizio;
k. Visite mediche idoneità personale: si occupa di organizzare le visite mediche d’idoneità del personale dipendente e volontario, come da protocollo per la sorveglianza sanitaria;
l. Turni salute: si occupa dei turni dell’area 1 Salute;
m. Magazzino sanitario: cura l’inventario e lo stoccaggio del materiale sanitario; verifica le scadenze; ordina il materiale sanitario ed i presidi d’ambulanza; verifica le schede controllo ambulanza/PMA; reintegra le schede sorveglianza controlli ambulanza/PMA;
n. Vigilanza forniture ossigeno & biancheria: cura l’inventario e la movimentazione (ordini/carico/scarico) dell’ossigeno e del servizio biancheria CRI;
o. Igiene e e Sanificazione: si occupa dell’applicazione del protocollo di igiene e sanificazione, del controllo e vigilanza delle sanificazioni ordinarie/straordinarie; della gestione turistica pulizia/sanificazione; degli ordini materiale sanificazione; dello stoccaggio adeguato e controllo scadenze;
p. Magazzino divise: si occupa della gestione delle Divise CRI in termini di richiesta acquisti, assegnazione al Personale, ritiro a seguito dimissioni, cambi a seguito usura o variazione taglie, monitoraggio continuo del magazzino divise (con relative dismissioni e reintegri) e della relativa modulistica;
q. Magazzino educazione sanitaria: si occupa dello stoccaggio del materiale di educazione sanitaria; della verifica periodica della funzionalità e dello stato di usura dei materiali; segnala il fabbisogno per effettuare ordini del materiale di consumo; compila la modulistica in caso di prestiti ad altre unità;
r. Qualità e gradimento servizi sanitari: si occupa della gestione dei questionari di gradimento, come da relativa procedura;
2. Collaboratori del Delegato area II:
a. Segreteria formazione sociale: si occupa delle pratiche relative ai corsi di formazione di area Sociale rivolti sia al personale CRI che ad utenti esterni;
b. Progetti migranti: si occupa del coordinamento e delle pratiche amministrative dei progetti sia di prima accoglienza dei richiedenti asilo che dell’accoglimento di migranti in emergenza;
c. Attività di animazione sociale: si occupa di organizzare e coordinare sia il servizio periodico di animazione nelle Case di Riposo che le attività del gruppo “teatro”;
d. Raccolta e distribuzione viveri: coordina lo sportello di raccolta e distribuzione viveri e si occupa degli adempimenti amministrativi del programma “AGEA” e dei contatti con gli uffici degli Assistenti Sociali dei Comuni del mandamento; coordina inoltre la raccolta e distribuzione libera di vestiario;
e. RFL: si occupa dell’accesso ai corsi di formazione ed aggiornamento degli operatori “Restoring Family Links” e ne coordina le attività;
f. Centrale Operativa: si occupa dell’eventuale attivazione della Centrale Operativa Locale in situazione di emergenza;
3. Collaboratori del Delegato area III:
a. Ristorazione in emergenza: si occupa di coordinare il gruppo “cucina” ed organizza i corsi di formazione ed aggiornamento in materia di HACCP;
b. Radiocomunicazioni: si occupa della manutenzione delle apparecchiature radio in dotazione alla CRI Palmanova, segue la formazione pratica del personale all’uso di tali dispositivi;
c. Magazzino logistico maxiemergenze: si occupa dello stoccaggio, verifica, eventuale ripristino o riordino del materiale logistico per maxiemergenze;
4. Collaboratori del Delegato area IV:
a. Il Delegato area IV è attualmente coadiuvato dal Vice Delegato, coordinandosi essi sono in grado di soddisfare le richieste formative prevalentemente organizzate a favore dei richiedenti asilo accolti nei progetti d’area 2, nonché serate informative indirizzate al personale interno;
5. Collaboratori del Delegato area V:
a. Progetto educazione alla pace: si occupa di coordinare, promuovere e tenere le lezioni dei corsi di tale argomento;
b. Progetto campo scuola CR…INSIEME: si occupa della programmazione, organizzazione, divulgazione ed attuazione del campo scuola estivo per bambini/adolescenti, coordinandone le risorse umane e logistiche sia interne che richieste ad altre unità CRI;
c. Progetto alcool: si occupa di coordinare, promuovere e tenere le lezioni dei corsi di tale argomento, sia mediante lezioni presso gli istituti scolastici che “sul campo” mediante l’organizzazione di stand informativi in occasione di eventi pubblici;
d. Progetto MST (Malattie Sessualmente Trasmissibili): si occupa di coordinare, promuovere e tenere le lezioni dei corsi di tale argomento
e. Primo soccorso nelle scuole: si occupa di coordinare, promuovere e tenere le lezioni di primo soccorso negli istituti scolastici richiedenti, adeguandone i contenuti in base alla richiesta formativa ricevuta dai docenti ed alla fascia d’età dei bambini/ragazzi destinatari dei corsi.
6. Collaboratori del Delegato area VI:
a. Reclutamento: si occupa di predisporre le richieste d’indizione corso, promuovere il corso sul territorio, coordinare i docenti, seguire il percorso dei volontari nei tirocini proposti;
b. Personale dipendente: si occupa del flusso documentale da/per il consulente del lavoro in termini di contratti, presenze, buste paghe;
c. Pratiche UTIF: predispone le pratiche indirizzate all’Agenzia delle Dogane relative alla richiesta rimborso accise sui carburanti utilizzati dai mezzi sanitari, verificando la congruità dei dati riportati sui ruolini di marcia dei mezzi rispetto ai servizi svolti ed in seguito predisponendo il materiale cartaceo da produrre ed i conteggi relativi agli importi richiesti a rimborso;
d. Ritiro e gestione beni dismessi: cura e coordina le richieste di ritiro beni dismessi ricevute da Pubbliche Amministrazioni e/o da Privati;
e. ICT gestione informatica: si occupa della rete informatica aziendale, gestione password/sicurezza, gestione backup;
f. Rapporti fornitori: gestisce la registrazione delle fatture fornitori, predispone lo scadenziario ed il pagamento delle fatture autorizzate dal Presidente;
g. Gestione fondo cassa: gestisce la cassa contanti, verifica le richieste rimborso da parte del personale per le spese minute;
h. Gestione fatturazione: si occupa della fatturazione a clienti, verificando la congruità d’importi del programma gestionale con i dati fra gli ordini di servizio;
i. Ufficio soci: si occupa della gestione amministrativa dei soci attivi: raggiungimento e mantenimento della qualifica di socio attivo, gestione del libro soci e predisposizione dell’elenco soci in occasione delle Assemblee dei soci, gestione del fascicolo personale, del tempestivo aggiornamento sul sistema nazionale “Gaia” delle variazioni (messa in riserva, estensione, trasferimento, dimissioni), rilascia per mezzo di Gaia le ricevute di pagamento del tesseramento; registra inoltre il pagamento quote dei Soci Sostenitori informandone l’addetto fatturazione per l’applicazione dell’eventuale scoutistica soci;
j. Personale volontario: si occupa della periodica rilevazione delle presenze mantenendone informato l’ufficio soci, per verificare il requisito del mantenimento dello status di socio di cui all’ art. 7.1 lettera B del Regolamento sull’organizzazione, le attività, la formazione e l’ordinamento dei Volontari;
k. Rapporti stampa: si occupa della gestione del sito www.cripalmanova.it e delle pagine sui social network, mediate la pubblicazione di articoli forniti dai vari referenti, l’aggiornamento della modulistica destinata all’utenza, il caricamento di documentazione nell’aera riservata destinata ai volontari, la verifica della funzionalità del sito e delle pagine facebook, instagram, ed eventuali futuri social;
l. Gestione archivio/protocollo: si occupa del controllo periodico dell’archiviazione documentale, sia cartacea che informatica, in arrivo e partenza dal Comitato, regolarmente protocollata;
m. Promozione immagine: promuove, organizza e coordina eventi di promozione immagine e di fundraising, attivando a seconda della tipologia dell’evento le opportune aree (formazione dell’ area1, truccatori/simulatori/face painting dell’area 1; logistica dell’area 3, animatori dell’area 5, ecc)
n. URP: si occupa di raccogliere le schede “segnalazioni, suggerimenti, reclami ed elogi”, elaborarle, consegnarle al Delegato dell’area competente, elaborare la risposta da inviare al compilate della scheda.

 

ORGANIGRAMMA

 


lascia_un_messaggio
 
donazioni
 
facebook comitato
 
sito web nazionale
 
ice

Login

Inserire Nome Utente e Password per autentificarsi.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo